Facebook Twitter
finance--directory.com

Un Atto Di Bilanciamento: Come Organizzare Correttamente Il Tuo Libretto Degli Assegni

Pubblicato il Luglio 10, 2021 da Nestor Villamil

Con tutto ciò che devi essere sicuro di fare regolarmente, l'equilibrio del libretto degli assegni non riceve sempre priorità. Ma nel caso in cui pianifichi in anticipo e pianifichi il tempo a causa di questo importante compito, raccoglierai i premi finanziari.

Prima di iniziare a essere sicuro di avere i prossimi articoli prontamente disponibili: libretto degli assegni, libro di contabilità, ricevute di bancomat e depositi, calcolatrice e una matita. La prossima cosa è controllare i tuoi articoli. Innanzitutto, separa i controlli restituiti e il prelievo ATM scivola in due pile distinte. Quindi posiziona i controlli restituiti in ordine numerico e confrontali con il libro del libro mastro scrivendo una "X" nel libro mastro accanto a ogni figura che corrisponde a un assegno annullato.

La prossima cosa sarebbe quella di mettere gli scivoli del tuo bancomat in ordine cronologico (cioè in conformità con la data) e confrontarli con il libro del libro mastro posizionando una "X" accanto a ogni figura che corrisponde a un importo di prelievo del bancomat. Puoi apportare modifiche finali al libro mastro confrontando le ricevute di deposito insieme al tuo estratto conto. Scrivi una "X" per ogni figura del libro mastro che corrisponde a una ricevuta di deposito. Nel caso in cui si noti eventuali discrepanze dopo averlo intrapreso per nulla una procedura difficile, è necessario informare immediatamente la tua banca per poter correggere il problema.

Per calcolare il saldo, registra il saldo corrente del libretto degli assegni vicino alla parte superiore di un po 'di carta o sul tronco della propria dichiarazione. Si suggerisce di utilizzare il tronco della propria dichiarazione se la tua banca offre un foglio di lavoro per calcolare il saldo. Ora, sottrai gli importi per depositi non chiariti e commissioni bancarie, comprese le commissioni mensili e quelle per assegni rimbalzati e sottrarre dal tuo totale calcolato. Aggiunta di eventuali controlli e interessi non chiariti che hai guadagnato alla nuova cifra. Infine, confronta la figura definitiva con il tuo estratto conto bancario.

Se trovi in ​​questa fase quando la tua banca ti ha addebitato ingiustamente qualcosa, contattali il più rapidamente possibile. Inoltre, nel caso in cui noti eventuali discrepanze per cominciare o non puoi riconciliare il saldo finale con la dichiarazione del prestatore, potresti voler raddoppiare e triplicare i tuoi calcoli.